ITI - Integral transpersonal Institute

ITI Sports

Coordinatore Responsabile: dott. Stefano Albano

Il contesto che vivivamo quotidianamente sia in termini di relazioni che in termini di regole, modalità comportamentali, caratteristiche culturali non sempre ci permette di esprimere al massimo le nostre potenzialità. Spesso viviamo condizioni che inibiscono la piena espressione delle nostre facoltà latenti.

Sono i limiti esterni, caratterizzati dalla mentalità delle persone con cui ci rapportiamo, dalle modalità della cultura a cui apparteniamo, dalle regole, dalle abitudini e da tanti altri fattori che oggettivamente ci condizionano. Avere uno spazio in cui i limiti esterni vengano superati per permettere la massima espressione di noi stessi è necessario e lo sport svolge questa funzione.

Ma che cos’è lo sport? Come nasce? Qual è la direzione di senso attuale?

La parola “sport” deriva dal termine diporto, ovvero svago, divertimento…

Anticamente nasce come celebrazione dei moti del cosmo ne è un esempio il lancio del disco la cui parabola rappresenta il sole che sorge e tramonta e il giavellotto che simbolicamente ne richiama i raggi.

Inoltre lo sport richiama anche Agón, da cui agonismo, ovvero il leale confronto con l’altro, in cui in modo mediato o immediato si vuole vincere.

E oggi?

Cos’è diventato?

Nonostante la lontananza dal senso antico di queste discipline lo sport ancora preserva una direzione virtuosa: l’opportunità di permettere l’espressione massima delle potenzialità umane: potenza, forza, flessibilità, velocità, agilità, sacrificio, resistenza, adattabilità, creatività, sfida dei limiti… Sono tante le virtù richieste a chi vuole eccellere in una disciplina sportiva. Esso rappresenta un luogo in cui le regole garantiscono una bella sfida.

Oltre ai limiti esterni, l’essere umano è ostacolato anche dai propri limiti interni costituiti da inibizioni, paure, insicurezze, visioni depotenzianti, relazioni che interiorizzate ostacolano la piena realizzazione di sè. Conoscere i propri limiti, riconoscerli, esplorarli, affrontarli e imparare a superarli è la strada maestra per il pieno sviluppo della propria persona nella sua interezza.

Su quante dimensioni agiscono questi limiti?

Come si manifestano nell’essere umano?

Che effetti hanno sulla qualità della propria vita e della propria performance sportiva?

Le dimensioni che caratterizzano l’uomo sono molteplici e di conseguenza un lavoro integrale deve farsi carico di conoscerle, armonizzarle e direzionarle adeguatamente.

Soltanto attraverso il superamento dei limiti esterni ed interni è possibile la piena realizzazione di se stessi, come persone e come atleti; ed è questa la sfida che la divisione “ITI Sports – Integral Transpersonal Sport” accoglie, con l’intento di realizzare un modo di praticare lo sport sano ed efficace.

Stefano Albano

dott. Stefano Albano

Coordinatore Responsabile della Unit: ITI Sports – Integral Transpersonal Sport

Praticante di Arti Marziali

Psicologo, Psicoterapeuta BTE

Psicologo dello Sport delle Squadre Nazionali di Judo, Karate, Lotta Greco-Romana e Lotta Libera

Consigliere nel Direttivo della Società Italiana di Psicologia dello Sport – SIPSIS

Responsabile Tecnico Nazionale dell’Arte Marziale e Sistema di Difesa Personale Integral Martial Arts System

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to top